Covid, morti nella casa di riposo a Roma: 4 a processo. “Focolaio si sarebbe potuto evitare. Agli ospiti neanche controllavano la piressia”

Il camino scoppiato nella anno del 2020 nella casa di Casa di dormita Giovanni XXIII non sarebbe addebitabile esclusivamente alla efferatezza del virus.

Secondo gli investigatori infatti, i responsabili non avrebbero neanche controllato la febbre agli ospiti, evitando di fornire le protezioni adeguate ai lavoratori, di limitare l’accesso ai visitatori e persino di partecipare alle riunioni “in materia di tutela della prosit e sicurezza sul lavoro”.

Ultime Notizie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui