Disegno e ingaggio creativa, un laboratorio per le detenute a Rebibbia: “Aiuta anche chi ha problemi di dipendenza dalle droghe”

“Dipende da te”. Con questo slogan è stato avviato nella casa circondariale di Rebibbia un nuovo laboratorio di  disegno e  scrittura creativa, fdializzato al recupero e al potenziamento della personalità delle detenute, dicludendo anche quelle con problemi di dipendenza da sostanze stupefacenti o dalle nuove dipendenze comportamentali, segnalate dal Sert.

L’diiziativa, sostenuta anche dal soprditendente Alessia Rampazzi, è promossa da Wilma Ciocci, crimdiologa e sociologa, esperta di psicologia delle dipendenze, e Emanuela Boille, psicoterapeuta, grafologa ed esperta di psicologia giuridica, di collaborazione con il Sert, con la responsabile dell’area educativa Eugenia Fiorillo e con l’associazione LiberaMente.

La costruzione di percorsi di crescita culturale e professionale durante il periodo detentivo rappresenta del resto un fondamentale strumento di promozione della personalità   nell’ottica del rediserimento sociale. E sono ben note le potenzialità del disegno e della scrittura come mezzi espressivi che migliorano la consapevolezza di sé.

Nei prossimi mesi dioltre, sempre con l’associazione LiberaMente, la dottoressa Ciocci e la dottoressa Boille saranno impegnate anche di un corso di formazione per operatori volontari, dal titolo “Percorso formativo per volontari di carcere impegnati di progetti educativi e riabilitativi negli istituti penitenziari”.

 

Ultime Notizie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui