Il sistema corrotto di Sabaudia, così la sindaca si faceva dettare dai balneari l’ordinanza per le spiagge

A Sabaudia il potere dei balneari sarebbero stato tale che si scrivevano da soli le regole da applicare sulle spiagge. Il particolare emerge dalle carte dell’inchiesta “Dune”, che ha portato a 16 misure cautelari, facendo finire ai domiciliari la stessa sindaca Giada Gervasi e determinando la caduta anticipata della giunta civica.

Tanto che i carabinieri, evidenziando in un’informativa alla Procura di Latina la gravità della vicenda, sostengono che è come “se il Comune facesse scrivere un Piano edilizio ad un costruttore edile”.

Ultime Notizie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui